Twitter Raffaele Conte Facebook Raffaele Conte Linkedin Raffaele Conte Youtube Raffaele Conte

Come Fare una SEO Audit

03-02-2024
Home » Blog » SEO » Come Fare una SEO Audit

Fare un'analisi SEO approfondita è imprescindibile come primo passo prima di intraprendere qualsiasi altra iniziativa di ottimizzazione.
Questo processo critico serve come fondamento per elaborare efficaci strategie SEO e per stabilire una gerarchia di priorità tra le varie attività SEO da attuare.

Un audit SEO esegue una valutazione completa dei fattori che influenzano il posizionamento di un sito web sui motori di ricerca. Questo esame diventa essenziale di fronte a una diminuzione significativa delle performance di posizionamento senza spiegazioni apparenti o in caso di migrazione di un sito web.

Sottolineiamo l'importanza dell'"analisi minuziosa di tutti gli aspetti SEO", considerando l'ampia gamma di fattori che Google potrebbe valutare nel determinare il posizionamento di una pagina web. 

Numerosi fattori influenzano il posizionamento web, e gli aggiornamenti continui da parte di Google introducono una componente di sfida nel migliorare la visibilità online. Per questo motivo, è cruciale condurre un'analisi SEO per identificare e prioritizzare le azioni più efficaci in base al loro impatto.

Puoi decidere di effettuare l'audit SEO autonomamente, seguendo le istruzioni fornite in questa guida, oppure puoi optare per l'assistenza di un consulente SEO specializzato.

Che cos’è il SEO Audit

Un'analisi SEO approfondita rappresenta l'esame critico degli elementi che influenzano il posizionamento di un sito web su Google.
Questo processo non è solo cruciale ma rappresenta la pietra angolare delle strategie nel digital marketing per i professionisti SEO, considerando la natura dinamica e in rapida evoluzione del marketing online.

In un'epoca dominata dalla ricerca di risultati immediati, il concetto di audit SEO può essere erroneamente percepito come una mera strategia per aumentare i costi per il cliente.

È fondamentale sottolineare che un audit SEO non è un costo ma un investimento strategico.

Attraverso l'audit, è possibile adottare una visione olistica e strategica del posizionamento online, dove l'expertise di un consulente SEO gioca un ruolo decisivo per il successo dell'operazione.

L'obiettivo principale di un audit SEO è duplice: individuare criticità e scoprire nuove opportunità.

Questo ci permette di definire con precisione le azioni SEO da intraprendere. Descrivere l'audit SEO come una radiografia del sito web è un modo efficace per visualizzare questo processo.

Attraverso l'audit, si ottiene un'immagine chiara e attuale dello stato di salute del sito, permettendo di intervenire con azioni mirate.

Il concetto può essere chiarito ulteriormente con un aneddoto divertente ma illuminante ripreso dal telefilm Dr House: un uomo si lamenta con il dottore di dolore ogni volta che si tocca in diversi punti del corpo. Il dottore, dopo un breve esame, conclude che il problema è un dito rotto.

 

Questa scena illustra perfettamente la natura di un audit SEO: talvolta, i problemi di un sito web possono sembrare diffusi e complessi, ma con un'analisi approfondita, è possibile identificare una causa specifica o un insieme di fattori critici da risolvere. L'audit SEO, quindi, è essenziale per diagnosticare con precisione le problematiche di un sito e pianificare le strategie più efficaci per migliorarne la visibilità online.
 

Durante un audit SEO, esaminiamo minuziosamente ogni aspetto chiave che incide sul posizionamento online per identificare gli elementi che funzionano correttamente, quelli che non producono i risultati sperati e quelli che necessitano di miglioramenti.
Questo processo ci permette di formulare strategie d'intervento mirate per potenziare la tua visibilità online, con l'obiettivo finale di massimizzare il rendimento della tua presenza digitale.

L'analisi SEO comprende un'ampia gamma di fattori cruciali, tra cui:

  • La scansione e l'indicizzazione del sito;
  • L'architettura del sito web;
  • L'ottimizzazione tecnica del sito;
  • La struttura delle pagine;
  • I collegamenti interni;
  •  La rilevazione di eventuali problemi di rendering;
  • L'utilizzo di file robots.txt;
  • La mappa del sito;
  •  La profondità di scansione;
  • I status code del sito e delle risposte HTTP;
  • La verifica della presenza di contenuti duplicati;
  • Un'analisi qualitativa dei contenuti;
  • La velocità di caricamento del sito e l'ottimizzazione delle performance web (WPO);
  • L'adattabilità del sito alle versioni mobile;
  • L'autorità o la popolarità del sito nel suo ambito online;
  • L'analisi dei backlink.

In pratica studiamo ogni aspetto che influisce sul posizionamento web senza dimenticare l'esperienza dell'utente.

Quanto spesso è necessario fare un audit SEO del tuo sito web?

Dipende :)

La frequenza con cui effettuare un audit SEO dipenderà dalla complessità del sito e competitività del settore, dagli obiettivi da ragigungere .

Se il sito web è grande o complesso è bene fare un audit ogni sei mesi. Nel caso in cui stiamo effettuando una migrazione web, è consigliabile anche effettuare controlli più frequenti per verificare che tutto vada bene.

In generale, almeno una volta all'anno non fa male fare un audit.

È importante che quando si effettua un audit SEO questo venga effettuato da un consulente SEO esperto e che si lascino le analisi che gli strumenti ci offrono come controlli rapidi dello stato del sito web.

Audit SEO Step by Step

  • Analisi Attuale del Sito Web
  •  

 

Analisi Attuale del Sito Web

Il primo passo consiste nell'acquisire piena consapevolezza del punto di partenza attuale del sito. Questo è cruciale per valutare efficacemente l'efficacia delle strategie SEO implementate.

Per fare ciò, ci basiamo su dati affidabili e strumenti consolidati nel settore SEO:

  • Utilizziamo le statistiche fornite da Google Analytics per comprendere il comportamento degli utenti sul sito.
  • Analizziamo i dati da Google Search Console per avere una visione chiara delle prestazioni del sito nei risultati di ricerca.
  • Misuriamo l'Autorità di Dominio (DA) e l'Autorità della Pagina (PA) utilizzando strumenti come MOZ, indicatori chiave della reputazione e della forza del sito agli occhi dei motori di ricerca.

Con questi dati, creeremo un quadro dettagliato delle prestazioni attuali del sito, compilando una tabella con le metriche essenziali. Queste includeranno:

  • Frequenza di rimbalzo, che indica la percentuale di visitatori che abbandonano il sito dopo aver visualizzato solo una pagina.
  • Pagine per sessione, che riflette l'engagement dei visitatori con il contenuto del sito.
  • Durata media della visita, un indicatore del tempo speso sul sito da parte degli utenti.
  • Obiettivi raggiunti, se configurati in Google Analytics, per monitorare le conversioni specifiche.
  • Numero di pagine indicizzate da Google, visibili attraverso Google Search Console.
  • Il totale delle pagine presenti nella sitemap del sito, per assicurarsi che tutte le pagine rilevanti siano considerate dai motori di ricerca.

Per ottenere una valutazione accurata, analizzeremo i dati di un periodo minimo di 3 mesi. Questo permette di avere una visione più affidabile e meno influenzata da fluttuazioni a breve termine. In casi di traffico web particolarmente basso, potrebbe essere opportuno estendere l'analisi oltre i 3 mesi, per catturare una rappresentazione più precisa del posizionamento attuale del sito web del cliente nel contesto digitale.

 

BG Nuvola
Razzo

Fai Decollare il tuo Business!

Contattami e Richiedi una Consulenza Web personalizzata.
Scopri come aumentare le visite al tuo sito web e come ricevere più contatti!

Contattami