Twitter Raffaele Conte Facebook Raffaele Conte Linkedin Raffaele Conte Youtube Raffaele Conte

Googleplex: sede del quartier generale di Google

29-04-2020
Home » Blog » F.A.Q. » Googleplex: sede del quartier generale di Google

Entriamo in casa di una delle aziende più note del settore informatico

“Che bello sarebbe lavorare in Google!”.

Alzi la mano chi, anche solo per un attimo, non l’abbia pensato almeno una volta nella vita. Sarà perchè è il motore di ricerca più conosciuto al mondo. Sarà per l’atmosfera dinamica e multiculturale che si respira.

Sarà per il film “The Internship”, con Owen Wilson e Vince Vaughn , che ha creato quell’ulteriore occasione per sentir parlare di Google essendo interamente ambientato dentro il campus. Sarà per la filosofia del benessere che lo rendono l’ambiente di lavoro più ambito al mondo. Sarà per questi e per tanti altri motivi se, prima o poi, in molti di noi scatta quella curiosità di voler vedere da vicino la sede dell’azienda che ha rivoluzionato il web.

Che tu sia un nerd informatico o un semplice user del motore di ricerca, non importa. Se sei diretto in California, una tappa al quartier generale di Google devi concedertela. 

A tal proposito, ti sei mai chiesto dove si trova la casa di Google e come potresti raggiungerla?.
Lo sai che se decidessi un giorno di andarci, ti attenderebbe un’esperienza davvero singolare ?.
Non ci credi?. Allora, mettiti comodo e…iniziamo insieme questo viaggio virtuale con l’augurio che possa diventare per te al più presto realtà.

Dove sono i quartieri generali di Google

Segnati questo indirizzo: 1600 Amphitheatre Parkway, Mountain View, California, Usa.

È qui che si trova il cuore nevralgico dell'industria informatica più conosciuta al mondo.
Se non ci credi, controlla su Google Maps.
Googleplex, sede dal 2003 del quartier generale di Google, sorge a poche centinaia di metri dalla costa della Baia di San Francisco, in prossimità di Palo Alto da un lato e di Santa Clara dall’altro.

sede google

Un'ubicazione decisamente molto strategica dal momento che stiamo parlando di un’area che è il cuore pulsante dell’industria tecnologica e informatica più avanzata al mondo, la famosa “ Silicon Valley”.
La struttura, originariamente occupata da Silicon Graphics (SGI), copre una superficie immensa di circa 190 mila metri quadrati di spazio.

Questi numeri non stupiscono più, vero?. Del resto le grandi società hi-tech mondiali ci hanno abituati da tempo a questi grandissimi “uffici” molto simili, per estensione e distribuzione dei loro edifici di altezza relativamente bassa, a dei veri e propri campus universitari. Poteva mai Google fare eccezione?. Certo che no!.

Cosa è Googleplex

Partiamo dalla scelta del nome. Perché Googleplex?.
Sergey Brin e Larry Page , come al solito, non ci deludono mai quando si tratta di dare libero sfogo alla fantasia.

Se è vero che da un lato Googleplex è un portmanteau fra le parole Google e plex (“complesso architettonico” in italiano), dall’altro, in questo nome c’è traccia di una formula matematica.

Il ragionamento dei due cervelloni è stato più o meno questo: se in gergo matematico un googl (radice da cui deriva il nome Google) è un numero equivalente a 10 elevato alla centesima potenza (10 seguito da 100 zeri), un googolplex, invece, equivale a 10 elevato alla googl. In parole povere?.

Un numero così stratosferico che diventa difficile anche da quantificare. Brin e Page, con la scelta di questo nome, hanno trovato così un modo per ribadire a loro stessi, ai loro dipendenti e ai loro competitor, un concetto semplice: qui da Google le ambizioni sono e saranno sempre illimitate (o quasi).

Il cuore del Googleplex è composto da quattro edifici (dal Building 40 al Building 43) situati tra Charleston Road e Amphitheatre Parkway. Stiamo parlando di un complesso che assomiglia ad una cittadina, una sorte di quartiere residenziale pulito e curato, con verde ovunque, dove è possibile trovare strutture di qualsiasi tipo: dai campi da beach volley, ai campi da basket, dalle lavanderie gratuite per i dipendenti, ai bar, ristoranti e alle mense, ognuna delle quali dotata di un menu differente. All'esterno degli edifici, ci si imbatte, spesso e volentieri, in statue e altri ornamenti di diversa natura, come le enormi e famose riproduzioni delle mascotte Android.

In giro troverete tanti giovani e persone che lavorano, direttamente o indirettamente, per Google. Il clima che si respira è decisamente tranquillo. Infatti difficilmente troverete scene di panico da lunedì mattina, facce tristi e depresse. L’atmosfera è tipica di quelle realtà in cui si lavora tanto, perché da Google si lavora eccome, ma lo si fa serenamente. Sia chiaro non è il paese dei balocchi perché qualsiasi lavoro, anche quello che più si ama, richiede responsabilità, impegno e massimo sforzo.

Anche da Google funziona così. Ma una cosa è certa ed oggettivamente visibile a tutti: Google non è un’azienda convenzionale e non intende diventarlo.

Filosofia del benessere di Googleplex

La filosofia aziendale di Google è molto chiara: offrire ai propri lavoratori tutte le opportunità e i benefici per vivere appieno il contesto aziendale perché il benessere è alla base del rendimento, della crescita e del profitto dell’azienda stessa. Il suo campus rispecchia dunque questa filosofia del benessere che getta le sue fondamenta nel riconoscimento dell’importanza del capitale umano ancor prima di quello economico-finanziario. Non appena si varca la soglia di uno degli uffici del complesso, si ha subito la sensazione di non trovarsi all'interno del tradizionale “posto di lavoro”. Google non sarà mai un ufficio normale. Dagli spazi di lavoro organizzati in modo da poter favorire sempre interazione e confronto tra i dipendenti, agli schermi giganti che mostrano, in tempo reale, le parole cercate su Google dagli internauti di tutto il mondo. Dagli uffici arredati di lampade lava, che contribuiscono a creare un’atmosfera molto suggestiva, alle famose nap pod, poltrone reclinabili e chiuse che eliminano gli stimoli esterni e permettono ai dipendenti di lavorare in tranquillità o di dormire. Insomma il benessere è una condizione indispensabile per avere dipendenti contenti e dunque efficienti. Google, in casa sua, non perde mai occasione per ribadire questo concetto.

Provo ora ad elencarti alcuni dei tanti benefici di lavorare da Google:

  • Trasporto gratuito. I dipendenti Google, per raggiungere il posto di lavoro, possono utilizzare il servizio gratuito shuttle della società. Si tratta di bus ecologici e dotati di connessione Wi-fi per poter permettere ai dipendenti di rilassarsi o lavorare durante gli spostamenti. Una volta arrivati nel campus, è possibile muoversi utilizzando le Google bike, biciclette “color Google” messe a disposizione gratuitamente, non solo per i dipendenti, ma anche per i visitatori del Googleplex
  • Google organizza feste, gite e vacanze per i dipendenti, come lo sci nel Vermont o i picnic durante l’estate.
  • Larry Page e Sergey Brin organizzano spesso incontri con i dipendenti, durante i quali gli impiegati possono porre domande sull’azienda. Dialogare alla pari con chi è parte integrante della tua attività, è una sana abitudine che tutte le aziende dovrebbero adottare per poter essere realmente virtuose.
  • La parola flessibilità è un dogma da Google. Molti dipendenti raccontano di aver cambiato team, progetto o dipartimento con grande facilità. Dicono anche che le promozioni sono giuste e frequenti e che possono trascorrere del tempo a lavorare su altri progetti di loro interesse, oltre a quelli quotidiani del loro team
  • 3 Pasti al giorno, GRATIS. Praticamente una comodità per i dipendenti che dovranno così pagarsi il pranzo solo quando sono fuori dal luogo di lavoro. Nella mensa enorme con circa 1500 posti a sedere, i dipendenti hanno la possibilità di scegliere tra vari tipi di ristoranti: cucina Italiana, Giapponese, Vegan, Street Food e molto altro. Molti degli alimenti vegetali serviti nella mensa del Googleplex vengono coltivati direttamente nel Google Garden presente in sede. Google è conosciuto per i suoi piatti gourmet e ha numerosi bar e food truck a Mountain View. Ogni anno spende milioni di dollari in cibo per i lavoratori e nello stipendio di centinaia di dipendenti delle cucine.
  • Relax e divertimento. È scientificamente provato che un essere umano non è fatto per lavorare tante ore di fila. Infatti, dopo un po’ fa fatica a concentrarsi e diventa improduttivo. Da Google questo lo sanno ed ecco perché le pause, non solo sono consigliate, ma diventano anche una vera opportunità di svago per ricaricarsi. A questo scopo ci sono campi da basket, minigolf, campi da calcetto, biliardo, campo da bowling, un parco dove poter praticare sport all’aperto nella sede di Mountain View. Insomma, la noia non è consentita.
  • Tra i vantaggi elencati dai lavoratori ci sono anche massaggi, lezioni di musica e la possibilità di portare il proprio cane in ufficio.
  • Lavorare in un edificio spoglio e asettico non è il massimo perché anche l’occhio vuole la sua parte. Da Google questo non sarà mai un tuo problema. Infatti tutti i suoi uffici sono arredati in modo molto particolare, unico e colorato.Lungo congedo parentale. Le neomamme possono richiedere un congedo fino a 18 settimane, mentre i papà fino a sei settimane.
  • Se per qualche motivo un dipendente Google dovesse morire accidentalmente, il 50% del suo stipendio andrebbe alla moglie o al partner per 10 anni. Questo dimostra che Google si prende cura anche della famiglia.
  • I dipendenti Google hanno uno stipendio medio di 140mila dollari e ricevono in più bonus e stock option.

È Google il datore di lavoro che attrae di più

Per quale ragione Google piace così tanto da essere considerato, dalle nuove generazioni e non solo, il datore di lavoro ideale?.
Sarà forse per gli stipendi, per l’ambiente dinamico, creativo, innovativo, formativo?. Direi proprio di sì. Google rappresenta l’innovazione e, al tempo stesso, è un datore di lavoro che offre ai propri dipendenti un ambiente familiare in cui lavorare, ricco di benefici, senza formalismi, all'insegna della crescita, dello sviluppo personale e professionale, della produttività e del tempo flessibile.

Google è anche quel tipo di datore di lavoro che “fa curriculum”. Perché, diciamocelo, poter vantare un’esperienza in questa azienda così prestigiosa, ti permette di avere molte porte spalancate. Per diversi anni consecutivi l’azienda si è confermata al primo ed al secondo posto nella classifica mondiali delle multinazionali dove si lavora meglio, il “Great Place to Work”. Ci meriteremmo tutti un datore di lavoro come Google… anche i datori di lavoro stessi.

Come poter visitare la sede di Google

Come si fa a visitare questo impressionante campus?.

Esistono solo due modi per entrare nella sede dell’azienda: essere assunti o avere un googler (così vengono chiamati i dipendenti) come amico che ci lavora. In assenza di queste due condizioni, non preoccuparti, perché potrai comunque fare un salto da Google. Anzi, devi!. Partendo da San Francisco, la sede si raggiunge tranquillamente in circa 45 minuti di macchina (traffico permettendo).

Puoi usare Google Maps per pianificare al meglio il tragitto più efficiente in base a dove ti trovi. Se non lo usi in questa circostanza, quando farlo?. Il parco principale, dove puoi trovare numerose soluzioni per parcheggiare, è di fronte al Google Building 43. Da qui puoi fare un giro lungo il parco e fotografare liberamente le numerose stranezze e curiosità: le statue di Android, un Tirannosauro Rex gigante (installato come promemoria per ricordare alla compagnia di non fare la stessa fine dei dinosauri), le biciclette tutte colorate che i dipendenti di Google utilizzano per spostarsi da una parte all’altra del complesso. Fai attenzione alle auto che si guidano da sole. Si tratta di una delle viste più impressionanti nel campus di Google ed è molto probabile incontrarne una lungo la strada. Tienile d'occhio, mi raccomando. Purtroppo non sarà possibile per te fare nessun tipo di tour all’interno del Googleplex senza avere come cicerone un dipendente. È presente un visitor center ma non farti ingannare dal nome perché è destinato solo a coloro che hanno già avuto l’autorizzazione per entrare. Se sei però uno di quelli che non può lasciare un luogo senza aver fatta incetta di gadget e magliette, non puoi lasciarti sfuggire una visita al Google Merchandise Store (1981 Landings Drive, Mountain View) che è aperto da lunedì a venerdì dalle 10.30 alle 18.30.

Sede Google Dublino

Ecco l'indirizzo della sede di Dublino:  Google Building Gordon House, 4 Barrow St, Dublin, D04 E5W5, Irlanda

L'ho visitata anni fa e devo dire che è davvero unica.

google dublino

sede google dublino

Sede di Google Milano

La sede di Milano è vicino alla fermata della metro Porta Garibaldi : Via Federico Confalonieri, 4, 20124 Milano MI

Siamo giunti alla fine di questa nostra visita virtuale al quartier generale di Google. Allora, dopo quanto letto, ti piacerebbe vedere la sede da vicino?.
Non credi che sarebbe affascinante respirare e lasciarsi ispirare un po’ dalla sua aurea di azienda speciale?.In una società sempre più lontana dal concetto di posto fisso, Google incarna sicuramente quell’ambiente innovativo, dinamico e flessibile in cui chiunque vorrebbe lavorare per diverse ragioni: per questioni di prestigio, per condizioni di lavoro, per l’attenzione molto forte da parte dell’azienda nei confronti del capitale umano. Se ti venisse offerta la possibilità di fare un tirocinio unico e senza uguali, dove vorresti andare?. Sarebbe Google l’azienda dei tuoi sogni?.

BG Nuvola
Razzo

Fai Decollare il tuo Business!

Contattami e Richiedi una Consulenza Web personalizzata.
Scopri come aumentare le visite al tuo sito web e come ricevere più contatti!

Contattami